Tu sei qui

Moderno

Moderno

LUGLIO-SETTEMBRE 2019

Madonna di Campiglio cresce. Appunti a partire da un piano e da due progetti interrotti
04 Ott 2019
DAVIDE FUSARI

Alcune fotografie tratte dagli archivi dei protagonisti delle vicende qui narrate ritraggono Madonna di Campiglio alla metà degli anni Cinquanta.

Una prima ipotesi di indagine sul Patrimonio Architettonico a San Martino di Castrozza.
30 Set 2019
MATTEO TRENTINI

Com’è gigantesco l’hotel, come un enorme castello incantato illuminato. Tutto è cosi gigantesco. Anche le montagne. Ci sarebbe da avere paura1.
Così descrive la povera signorina Else, nell‘omonima novella dello scrittore viennese Arthur Schnitzel del 1924, il...

Valore e tutela del paesaggio alpino: lo sguardo contemporaneo di Edoardo Gellner
27 Set 2019
ANGELA GAGLIARDI

La figura di Edoardo Gellner vive da quasi un decennio una stagione di riscoperta. L’architetto istriano, nato nel 1909 e scomparso nel 2004, si è confrontato per quasi mezzo secolo con il paesaggio dolomitico delle Alpi orientali. La sua notorietà è ancora oggi legata alle opere realizzate a...

Il Moderno in Brasile: identità nazionale, sviluppo, patrimonio
25 Set 2019
RENATO ANELLI

L’architettura moderna italiana e brasiliana, assumendo che siano stabiliti certi presupposti, presentano alcune analogie nel modo in cui costruiscono relazioni con il passato: entrambe costruiscono una retorica riferita ad esso riferita come forma di propria legittimazione nel presente.

Il moderno tra le montagne del Canton Ticino
23 Set 2019
ALBERTO CARUSO

La relazione difficile tra l’architettura contemporanea delle regioni alpine e i concetti della modernità è un aspetto particolare di una questione più generale, che caratterizza la condizione architettonica italiana rispetto a quella di altri paesi europei. La modernità, in Italia, non è...

Uno sguardo oltralpe. La stazione integrata, tra invenzione architettonica e prodotto dei Trente Glorieuses.
20 Set 2019
CATERINA FRANCO

Cosa si intende per complesso turistico integrato? Ci proponiamo di rispondere attraverso un’analisi del caso francese, dove la station intégrée fu il modello privilegiato dallo Stato nel processo di costruzione di nuovi centri per il turismo invernale nelle Alpi, tra gli anni 1960 e...